Crampi cause e rimedi

February 24, 2018

Se ne soffri frequentemente la prima cosa che devi fare è accertarti che non sei vittima di una patologia che li possa favorire, cosa che puoi scoprire con una visita da un medico sportivo.
I crampi si dividono in due categorie: quelli che si manifestano in seguito a un esercizio fisico e quelli che insorgono senza una causa apparente, come quelli notturni. Se questi ultimi sono frequenti, il consiglio è sempre quello di sottoporti a un controllo medic; se sono indotti da un allenamento precedente, si rientra nella normale casistica che ora andiamo ad affrontare.
La ricerca scientifica non è ancora riuscita a stabilire con precisione le cause che li fanno insorgere, ma ci sono comunque due fattori fondamentali , che fortunatamente sono facili da risolvere:

- la disidratazione
- un imperfetto controllo neuromuscolare

La disidratazione è la causa più semplice dei crampi, ed è legata alla perdita non solo dell'acqua ma anche di sali minerali (elettroliti). E' un problema che ovviamente diventa più critico d'estate, quando si suda di più, perchè è importante ricordare che durante l'attività sportiva non basta reintegrare solo l'acqua (se ne perde circa un litro all'ora) ma è importante anche aggiungere i sali minerali: cloro, sodio, magnesio, potassio. Questi li possiamo assumere in due modi: usando i classici integratori salini che troviamo in farmacia, o in erboristeria, oppure mangiando frutta, banana, albicocche, verdura verde a foglia larga.

Un alterato controllo neuromuscolare si verifica quando non sei particolarmente allenato. In questo stato quando fai sport l'azione non sarà sempre coordinata alla perfezione. Sei nella fase in cui il tuo corpo deve ancora "imparare" i nuovi movimenti - che a seconda della disciplina possono essere molto complessi - e quindi invia ai muscoli dei segnali non sempre precisi.
Può capitare che in alcuni movimenti un muscolo si contragga in modo involontario quando, al contrario, dovrebbe distendersi, generando così un crampo.

I crampi possono presentarsi anche con la combinazione delle due condizioni prima descritte: la disidratazione e un imperfetto controllo dei muscoli, questa volta però dovuto all'affaticamento. Tieni presente che nelle competizioni importanti il corpo è spinto al limite. Altre condizioni in cui si mette a rischio il coordinamento sono le variazioni di temperatura e quelle di ritmo o azione, che interrompono un lungo movimento ciclico e costante come la pedalata o la corsa sulle lunghe distanze.
Per limitare questi problemi la soluzione è quindi allenarsi, ma non solo. E' consigliato preparare il corpo anche a movimenti più vari, aggiungendo esercizi per la forza, per la potenza e pliometrici, quelli con rapide contrazioni delle masse muscolari (come i salti).

Che cosa devi fare per risolvere i crampi sul momento? La prima cosa è intervenire subito e agire nel più breve tempo possibile, devi quindi essere pronto e sapere cosa fare. I muscoli più a rischio sono quelli della parte anteriore e posteriore della coscia ma il sistema per sciogliere il crampo è sempre lo stesso: distendere il muscolo dolorante.

Se sei di Roma, che aspetti a prenotare una consulenza gratuita? Dopo 6 sedute riceverai in omaggio la mia t-shirt!!!

- Fabrizio Leone -
Fisioterapista e Personal Trainer

WELLNESS & THERAPY IN YOUR CONTROL!

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

CANI E PULCI

September 30, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

September 30, 2018

September 30, 2018

August 27, 2018

August 27, 2018

August 26, 2018

Please reload

Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Twitter Social Icon

Copyright Fabrizio Leone Physio Trainer. Tutti i diritti riservati. Tel. 3396493981

PRIVACY - TERMINI E CONDIZIONI -