Problemi di udito e decibel

October 14, 2017

Che la musica troppo alta possa causare danni permanenti all'udito è noto, eppure la maggior parte di chi ascolta musica con auricolari o cuffie continua a seguire abitudini sbagliate. Lo rivela un rapporto dell'Unione Europea secondo cui oltre 10 milioni di persone in Europa tra pochi anni potrebbero ricorrere ad apparecchi acustici proprio a causa dell'ascolto scorretto della musica in cuffia. Il rischio, secondo gli esperti, è che di questo passo quelli che una volta accusavano gravi problemi di udito a 70 anni, nel giro di poco li avranno già a partire dai 40-45.
Secondo i recenti studi, rischia conseguenze per l'orecchio chi ascolta musica ad alto volume più di un'ora al giorno per cinque anni. Alcune cellule superficiali dell'orecchio interno vengono danneggiate già a volumi di ascolto di 92 decibel per un'ora.
Il dettaglio importante da tenere in considerazione per prevenire tali disturbi è essenzialmente uno: l'importante non è per quanto tempo si ascolta musica, ma a che volume in relazione al tempo, in pratica più se ne ascolta più il volume va tenuto basso. Si può ascoltare, ad esempio, ad alto volume (100-115 decibel) per 4-5 minuti senza danni, ma se si vuole farlo per più tempo occorre abbassare il volume. 
Sì ma abbassare di quanto? Sulla base di diversi studi medici si sa che il volume da non superare è di 80 decibel; per individuare a quanto corrisponda, un consiglio pratico è quello di regolare il volume in modo che la persona che ci è di fianco non senta. Questo significa che non siamo oltre gli 80 decibel e che dunque non corriamo rischi. L'ideale sarebbe insomma che i produttori di dispositivi fossero obbligati per legge a inserire avvertenze e limitatori di suono.

Nel frattempo siamo noi stessi a poter ridurre al minimo i rischi seguendo semplici regole:
- limitare l'uso degli auricolari, perchè bombardano in maniera ravvicinata il timpano. Preferire sempre le cuffie tradizionali
- non alzare la musica per non sentire i rumori esterni. Meglio interrompere l'ascolto e allontanarsi dalla sorgente di rumore.
- controllare che auricolari o cuffie siano a norma di legge. Cuffie di cattiva qualità provocano distorsione acustiche che amplificano il suono.
- fare periodicamente una pulizia dei condotti uditivi. Spesso la perdita di udito è dovuta a infezioni generate da scarsa pulizia
- consultare uno specialista in caso di sintomi di abbassamento dell'udito
E a questo proposito occhio, anzi orecchio, a questi segnali:
1) ronzii nelle orecchie
2) il volume di radio o tv ci sembra normale, mentre è alto secondo chi ci sta intorno
3) durante una conversazione spesso non comprendiamo alcune parole di chi ci sta di fronte
4) facciamo fatica a sentire chi parla durante una riunione pubblica o quando c'è un altro rumore di sottofondo, come ad esempio un negozio affollato

 

-Stefano Stradotto-
responsabile comunicazione

 

WELLNESS & THERAPY IN YOUR CONTROL

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Featured Posts

CANI E PULCI

September 30, 2018

1/10
Please reload

Recent Posts

September 30, 2018

September 30, 2018